GIORNATA DI SENSIBILIZZAZIONE CONTRO LA VIOLENZA SULLE DONNE

GLI ALUNNI DELL’ISTITUTO TECNICO ECONOMICO “DON LORENZO MILANI” PARTECIPANO PRESSO IL PALATEATRO COMUNALE DI CROSIA AD UNA GIORNATA DI SENSIBILIZZAZIONE CONTRO LA VIOLENZA SULLE DONNE.

 IMG 5062IMG 5063

“L’odio finirà solamente se gli uomini sapranno risorgere dentro di se’…….”

 E’ il messaggio che, dal palco del Palateatro “G. Carrisi”, di Mirto-Crosia, viene lanciato “in coro” dagli alunni dell’Istituto Tecnico Economico, nell’ambito di una importantissima e significativa manifestazione contro il femminicidio, promossa dall’Assessore alle Politiche Sociali del Comune di Crosia, Dott.ssa Graziella Guido, svoltasi in data 23 Novembre, con la partecipazione della Dott.ssa MariaJosè Caligiuri Responsabile Regionale Dipartimento Diritti Umani e Libertà Civili.

 

 

Nella manifestazione sono state coinvolte le due Scuole presenti sul territorio: l’Istituto Comprensivo “V. Padula”, rappresentato dalla Dirigente Dott.ssa Rachele Donnici e l’Istituto Tecnico Economico ”Don Lorenzo Milani”,  rappresentato dalla Dirigente Dott.ssa Ornella Campana, che hanno  sensibilizzato docenti ed alunni per realizzare quanto di più significativo avessero potuto proporre in relazione ad una problematica  tanto complessa e devastante della società attuale. Erano, inoltre, significativamente presenti i coniugi Franco e Matilde Lanzino, promotori della Fondazione “Roberta Lanzino” di Cosenza, che da anni portano avanti campagne di sensibilizzazione contro la violenza sulle donne, in nome dell’amata figlia Roberta, scomparsa giovanissima, vittima di un brutale femminicidio. Dopo i saluti del Sindaco Dott. Antonio Russo e dell’Assessore Dott.ssa Graziella Guido che spiegano la motivazione dell’evento e ringraziano per la partecipazione tutti coloro che hanno colto l’invito, prende la parola la Dott.ssa Rachele Donnici, che sottolinea l’importanza della tema affrontato nella giornata odierna, la necessità di sensibilizzare i giovani verso tale fenomeno ed il ruolo cui è chiamata la scuola nel formare “futuri cittadini europei responsabili e liberi”, perché come ella sostiene: ”l’istruzione rende liberi”. Si esibiscono, quindi, sul palco del Palateatro, gli alunni della Scuola Media che, dietro la proiezione di video, davvero toccanti nei quali si assiste allo strazio di tante donne vittime di ogni forma di violenza, fanno sentire la loro voce ed esprimono il loro dissenso contro questo fenomeno che ormai non conosce più limiti e confini. E’ la volta, quindi, della Dirigente Dott.ssa Ornella Campana che esprime la valenza della manifestazione e ringrazia l’Amministrazione Comunale per averla organizzata sottolineando che in veste di  operatore della scuola, in virtù della Legge 107, è chiamata a  porre in essere interventi educativi atti a catturare l’attenzione dei giovani contro ogni forma di violenza, di discriminazione, di parità di genere, quindi l’aver istituito il 25 novembre, quale giornata contro la violenza sulle donne è di notevole importanza, per sensibilizzare tutti gli studenti sul fenomeno. Si sofferma ampiamente sul termine femminicidio che non esiste sul nostro vocabolario, sostiene,  ma che è un termine molto eloquente in quanto sta a rappresentare: la volontà di sottomissione, la sopraffazione del’uomo sulla donna fino a spingerlo ad annientarla totalmente,  quando si commette un omicidio verso una donna, quindi, essa muore due volte, una volta fisicamente ed una moralmente. La violenza sulle donne appartiene alla cultura di tutti i tempi e luoghi, oggi però, a differenza di ieri, se ne parla di più. Continuando, la Dirigente, sottolinea la necessita di una costante sinergia tra: scuola, territorio e famiglia, in un tavolo di confronto e cooperazione, sempre aperto quale quello odierno, per sensibilizzare i giovani sul fenomeno, per superare i limiti culturali e sociali che deve affrontare la donna quando vive casi di violenza, spesso e prevalentemente, all’interno delle pareti domestiche. Esprime, quindi, i ringraziamenti agli alunni dell’I.T.E ai quali dà spazio per  la rappresentazione scenica di quanto preparato: interpretare e cantare un testo di A. Celentano ”Figlio del dolore”, molto incisivo in merito, che si conclude con un messaggio importantissimo, quello sopra riportato, e cioè: non vi potrà essere soluzione al problema finché l’uomo non troverà dentro di sé la giusta motivazione e la giusta presa di coscienza a non far male ad una donna ”nemmeno con un dito”,  come si leggeva anche, sullo sfondo del palco, perché il vero amore è rispetto, la violenza è barbarie. Ringraziamenti anche alla prof.ssa Luigina Falco che li ha preparati e alla prof.ssa Caterina Urso che ha allestito su appositi tabelloni tutte le leggi varate contro il femminicidio. Segue, poi, l’intervento della Dott.ssa Caligiuri che apprezza moltissimo quanto realizzato dalle Scuole e si dichiara vicina agli Enti locali ed alle Istituzioni che si mostrano attente ai problemi della violenza sulle donne. Infine la parola passa ai coniugi Lanzino che esprimono apprezzamenti per quanto realizzato dagli alunni e si fanno portavoce del loro impegno nel sensibilizzare i giovani contro questo fenomeno davvero devastante. La giornata, intensa di emozioni e “lacrime” per le profonde riflessioni che vengono operate nell’ambito dei vari interventi (toccanti quelli dei Lanzino soprattutto!), si conclude con l’impegno dei presenti ad effettuare costantemente interventi di sensibilizzazione in merito.

      

                                                                    Prof.ssa Serafina Benevento

 

amministrazione trasparente

iscrizioni 18-19

ciak

press-room

Osservatorio astronomico Galileo Galilei

osservatorio-astronomico

Laboratorio per lo studio dei Raggi Cosmici EEE Cariati

Cari-EEE

Il Liceo Scientifico di Cariati
partecipa ai seguenti progetti
nazionali e internazionali

eee

 ada

Calendario eventi

Novembre 2018
L M M G V S D
29 30 31 1 2 3 4
5 6 7 8 9 10 11
12 13 14 15 16 17 18
19 20 21 22 23 24 25
26 27 28 29 30 1 2

Ultimi eventi

Nessun evento

Portali scolastici

ministero istruzione

ufficio-scol-cal

scuola-chiaro

sidi

Pon 2014-20

pon in chiaro

indire

Questo sito utilizza cookie di tipo tecnico, per cui le informazioni raccolte non saranno utilizzate per finalità commerciali nè comunicate a terze parti. Per approfondimenti visualizza la nostra cookie policy

Nascondi questo messaggio
Cookie Policy